< INDIETRO
  • ottobre

    29

    2018
Open space: idee per dividere cucina e soggiorno

Open space: idee per dividere cucina e soggiorno

Organizzare lo spazio in casa non è sempre facile e quando si tratta di un open space lo è ancora di meno! Infatti questa soluzione se da un lato aiuta a creare ambienti spaziosi e più luminosi, dall’altro lato può mettere in difficoltà nell’organizzazione dei diversi spazi. L’open space è proposto in molte varianti dagli interior designer, pur restando un ambiente unico. Generalmente esso è realizzato con un soggiorno e cucina a vista, talvolta comprendendo anche la zona salotto.  L’impatto estetico che si ottiene con case open space è di sicuro particolare e di grande tendenza, ma come fare per organizzarle? Talvolta la difficoltà maggiore è suddividere l’unico ambiente distinguendo le diverse aree funzionali (cucina, soggiorno, salotto) pur mantenendole unite.

Il segreto sta nell’affidarsi a professionisti del settore, capaci di consigliare, progettare e realizzare le soluzioni più adatte per dividere un open space. Importante è anche avere le idee chiare su cosa si vuole e come organizzare la casa per viverla al meglio. Inoltre mai trascurare l’arredamento, dato che ogni dettaglio aiuta a conferire personalità all’ambiente.

IDEE PER DIVIDERE UN OPENSPACE
Se il punto di forza di un open space è l’ambiente unico, spesso avere la cucina a vista non è sempre la scelta preferita. Una buona soluzione, che permette di non rinunciare ad un open space con soggiorno e cucina, consiste nell’impiego di pareti. Si possono realizzare elementi fissi, ad esempio usando il cartongesso per ristrutturare, il quale permette di creare elementi divisori con una spesa contenuta e senza chiudere del tutto lo spazio unico.

Stesso principio si ha con l’installazione di pareti vetrate, molto in voga e frutto della diffusione dello stile industriale. Le pareti vetrate offrono una divisione fisica tra soggiorno e cucina, senza rinunciare alla luce e con un tocco decisamente di design! Sempre in linea con le soluzioni proposte, si può decidere di separare l’open space con pareti scorrevoli, da chiudere o aprire in base alle necessità, avendo una doppia opzione sempre a disposizione.

Per chi non ha intenzione di suddividere lo spazio aperto in casa con pareti, non resta che osare con il colore. Infatti dipingere le pareti cercando di differenziare le diverse aree dell’ambiente, aiuta ad organizzare lo spazio ma anche a valorizzarlo. Isole e banconi, invece, possono essere la strada giusta per chi ama l’idea di un open space puro al 100% inserendo elementi funzionali ma allo stesso tempo che fungono da divisori.


© 2016 - 2018 MARTINO CANTIERI SRL. All Rights Reserved