< INDIETRO
  • novembre

    19

    2018
Posa pavimento: come scegliere e quali tendenze per la casa

Posa pavimento: come scegliere e quali tendenze per la casa

Il pavimento è uno degli elementi più importanti della casa, in quanto ha il potere di valorizzare ogni ambiente. Proprio per questo motivo, nella ristrutturazione della casa, la posa del pavimento è un momento delicato e che può creare mille dubbi! Le soluzioni in commercio sono veramente tante, offrendo dunque una vasta gamma di possibilità che, però, allo stesso rendono più difficile una scelta. Per questo è importante avere le idee chiare e seguire alcune semplici regole. Inoltre è fondamentale affidarsi ai consigli di professionisti.

LE 4 REGOLE PER IL PAVIMENTO GIUSTO
Per poter scegliere senza problemi i pavimenti più adatti, come prima cosa si deve tenere conto delle caratteristiche proprie della casa e lo stile che si desidera realizzare. A queste considerazioni di partenza, si devono poi aggiungere 4 regole fondamentali.

IL PREZZO
Il costo per la posa della pavimentazione è uno dei primi fattori da valutare, in quanto in questo modo si riesce a definire il budget che si vuole e si può investire in questo tipo di ristrutturazione. Gli elementi che incidono sul prezzo per la posa del pavimento sono soprattutto: materiali e messa in opera.

I MATERIALI
Dal materiale che si sceglie per il proprio pavimento dipendono tutti gli altri aspetti fondamentali. Esistono infatti materiali più resistenti, quelli più costosi ma delicati da gestire, così come quelli che richiedono tempi di posa maggiori ecc. Inoltre dal materiale dipende anche l’effetto estetico finale.

TEMPO DI POSA E MANUTENZIONE
Maggiore
è il tempo di posa di un pavimento, più alto è anche il costo finale del lavoro. La durata per la messa in opera dei pavimenti può dipendere sia dal tipo di materiale che si è scelto, sia in base all’effetto che si desidera. Ad esempio una posa particolare, in diagonale, ha tempi più lunghi rispetto alla classica posa ortogonale. La manutenzione del pavimento, poi, è un aspetto da non trascurare, in quanto esistono pavimenti che si caratterizzano di una facile manutenzione e altri, invece, che hanno bisogno di interventi specifici e frequenti.

EFFETTO ESTETICO
Insieme alla tinteggiatura delle pareti, una delle funzioni principali di un pavimento è quella di rivestire gli ambienti della casa, realizzare lo scenario sul quale si innestano tutti gli altri elementi. L’effetto estetico deve tenere conto non solo del gusto personale ma anche dell’arredamento e stile della casa. Esistono dunque pavimenti più adatti ad una casa moderna e altri ideali per uno stile più classico.

I PAVIMENTI PIU’ COMUNI PER LA POSA

LA CERAMICA
La posa delle piastrelle in ceramica costituisce il pavimento più tradizionale. La ceramica è un materiale molto resistente e longevo, facile da gestire e con prezzi contenuti. Inoltre i pavimenti in ceramica offrono molte soluzioni estetiche. Di contro, la ceramica è un materiale molto duro, pesante e dall’effetto un po’ freddo.

IL GRES PORCELLANATO
Il gres
è il risultato di un procedimento di lavorazione particolare della ceramica. Esso si caratterizza per essere più resistente all’usura e ai graffi, durevole nel tempo ed ha un’ampia gamma di modelli.

IL PARQUET
Il pavimento in legno è tra le scelte più desiderate, in quanto riesce a conferire calore ed eleganza a qualsiasi ambiente. Il parquet, tuttavia, è un materiale costoso e che necessita di una frequente manutenzione.

LA RESINA
Utilizzata fino a qualche tempo fa per la posa del pavimento industriale, la resina è tra le novità del settore casa. Essa costituisce una soluzione diversa rispetto alle tradizionali piastrelle, in quanto dà vita ad un pavimento continuo. Il vantaggio di una superficie uniforme è di sicuro una più facile manutenzione e semplicità di posa.  Tra gli aspetti negativi, bisogna considerare che, dopo la posa del pavimento in resina, si può verificare un ingiallimento dovuto all’azione dei raggi UV. Inoltre per una posa corretta della resina, il supporto deve essere perfettamente omogeneo.

IL PVC
Come la resina, il PVC è un materiale ampiamente usato in passato per la pavimentazione di ambienti industriali. Esso è un polimero facilmente lavorabile e modellabile, prodotto per i pavimenti in forma di piastrelle o lame. Il PVC è resistente, durevole, economico e con diverse possibilità estetiche. Tra i pochi contro, nella posa del pavimento in PVC, vi è la difficoltà di rimozione, essendo installato con colla. Inoltre, come per la resina, deve essere posato su un fondo perfettamente omogeneo.


© 2016 - 2018 MARTINO CANTIERI SRL. All Rights Reserved