< INDIETRO
  • dicembre

    10

    2018
Pavimento in legno: 3 curiosità sul parquet da conoscere

Pavimento in legno: 3 curiosità sul parquet da conoscere

Il pavimento in legno (il parquet) è di sicuro è uno degli elementi che tutti desiderano avere in casa. Infatti esso è un rivestimento in grado di valorizzare al meglio qualsiasi tipo di ambiente, donando un tocco di eleganza. Che si tratti di una casa dallo stile moderno oppure classico, il legno riesce ad abbinarsi a qualsiasi contesto, mettendo tutti d’accordo! Del resto, diversi sono gli usi del legno in casa, un materiale naturale, con elevate capacità sia tecniche che estetiche.

Quando si decide di posare il parquet in casa, è sempre meglio raccogliere quante più informazioni possibili, per capire se è la scelta più giusta da fare in base alle proprie esigenze. Inoltre è importante rivolgersi a professionisti del settore, per eliminare qualsiasi dubbio e soprattutto sfatare molti dei falsi miti che ruotano intorno ad un pavimento in legno. Nel frattempo, ecco 3 curiosità che può essere utile conoscere!

L’uso del pavimento in legno: origini

Si è abituati ad ammirare pavimenti in parquet non solo in case private ma anche nelle grandi dimore storiche presenti in Italia. In realtà la nascita dei pavimenti in legno affonda le sue radici nel 3000 a.C., quando gli egiziani utilizzavano tavolati di legno per proteggersi dagli insetti. Inoltre si hanno molte altre testimonianze dell’uso del legno come pavimento anche in epoca romana e così via. Il termine parquet inizia ad essere utilizzato nella sua accezione moderna solo dalla metà del Cinquecento, quando fa il suo ingresso nei grandi saloni reali della corte francese. Parquet (derivante da “parc”, ovvero parco) era un termine usato per indicare le sale dedicate ai convegni e riunioni. Da questi contesti, successivamente, esplode la vera e propria moda del pavimento in legno nelle grandi case di lusso.

Il parquet in bagno e cucina? Si può!

Tra le considerazioni non veritiere che si hanno circa l’impiego del parquet in casa, vi è quello che può essere usato solo per alcuni ambienti. Sicuramente un rivestimento in legno è più delicato da gestire in stanze soggette ad acqua ed umidità, come bagno e cucina, ma non è impossibile. Basta solo utilizzare la giusta essenza (ad esempio il teak) resistente e con maggiore durezza. Importante è inoltre adottare alcune accortezze con un pavimento in legno:

  • Evitare l’accumulo d’acqua sulla superficie;
  • Arieggiare bene gli ambienti per smaltire rapidamente il vapore acqueo.

Il parquet una scelta anche economica

La preoccupazione maggiore per il parquet è di sicuro il prezzo. Esso è infatti etichettato come pavimento costoso. Tuttavia, rispetto al passato, il mercato offre diverse tipologie industriali (multistrato, laminato, ecc.) per chi non vuole spendere somme esagerate per il legno massello, ma allo stesso tempo non rinunciare alla bellezza di un pavimento in legno in casa.


© 2016 - 2018 MARTINO CANTIERI SRL. All Rights Reserved