< INDIETRO
  • gennaio

    14

    2019
Infissi e porte per la casa: mini guida alla scelta

Infissi e porte per la casa: mini guida alla scelta

Quando si ristruttura totalmente o anche in parte la propria abitazione, gli infissi e le porte sono un aspetto da non trascurare. Questi, infatti, non solo costituiscono un elemento funzionale ma rappresentano un dettaglio estetico fondamentale per valorizzare gli ambienti della casa. La scelta deve basarsi su alcuni criteri che tengono conto delle caratteristiche tecniche (soprattutto per gli infissi) e delle qualità estetiche che meglio si adattano allo stile della casa. In generale si può puntare all’uniformità, con serramenti che siano in continuità con gli altri elementi (pareti e pavimenti) oppure optare per soluzioni a contrasto, in modo da dare maggiore movimento e varietà agli ambienti. Ovviamente chi si occupa della ristrutturazione della casa rappresenta un valido supporto professionale anche in questa scelta.

Gli infissi

Scegliere gli infissi non è un’impresa semplice, anche perché esistono diverse tipologie tra le quali non è facile orientarsi. Innanzitutto bisogna considerare che gli infissi devono soddisfare due esigenze in particolare: far entrare la giusta quantità di luce in casa; isolare termicamente ed acusticamente la casa in base all’esposizione della casa e condizioni climatiche.
I materiali per gli infissi tra cui scegliere, ma anche per le porte di casa, sono: il legno, l’alluminio e il PVC. Ciascuno di essi offre diverse prestazioni tecnico-estetiche con differenti fasce di prezzo. Il legno è di sicuro il materiale più costoso, tra i migliori per quanto riguarda la resa estetica e adattabile a qualsiasi stile, oltre a garantire un ottimo isolamento.

L’alluminio e il PVC hanno costi decisamente più sostenuti, buona resistenza alle intemperie, vasta gamma di soluzioni estetiche e necessitano di poca manutenzione. Inoltre è importante scegliere il modello di infisso più adeguato allo spazio e necessità, sulla base di differenti aperture (a battente, scorrevole, a vasistas, a ribalta).

Le porte interne

Tra gli infissi e le porte, quest’ultime costituiscono la scelta più complessa. Come prima cosa bisogna decidere che tipo di impatto le porte devono avere in casa, tenendo conto non solo dello stile ma anche dello spazio a disposizione. Come suggerito all’inizio, se si preferisce creare un ambiente continuo e senza eccessivi contrasti, allora si può optare per modelli di porte a filo muro. Queste infatti si “mimetizzano” letteralmente con la parete sulle quali sono poste, soprattutto se si scelgono materiali e colori più simili possibili ai muri.

Le porte scorrevoli possono essere, invece, un’ottima scelta quando si vuole limitare l’ingombro o anche per separare due ambienti adiacenti (salotto e cucina ad esempio). In questo caso una porta in vetro scorrevole può essere un elemento di grande impatto estetico che si adatta sia ad uno stile moderno che classico.
In conclusione, per gli infissi e porte di casa, per avere il migliore risultato, sia che si scelga una soluzione di contrasto o di uniformità, l’importante è che gli ambienti risultino in armonia tra loro.


© 2016 - 2018 MARTINO CANTIERI SRL. All Rights Reserved