< INDIETRO
  • gennaio

    31

    2019
Bonus condomini 2019: quali detrazioni spettano e novità

Bonus condomini 2019: quali detrazioni spettano e novità

Il bonus condomini 2019 è la possibilità prevista dalla Legge di Stabilità 2019 per poter usufruire di detrazioni fiscali che riguardano alcuni lavori di ristrutturazione del condominio. In particolare sono oggetto di agevolazioni fiscali tutti gli interventi finalizzati all’efficientamento energetico e adeguamento antisismico dei fabbricati. Nel caso di lavori che mirano a migliorare il risparmio energetico del condominio, la percentuale di detrazione concessa è maggiore e varia in base al livello di efficienza energetica che si raggiunge.

Nel dettaglio, se l’intervento di efficientamento energetico di un condominio migliora le prestazioni energetiche sia in inverno che in estate, la percentuale detraibile può raggiungere il 75%. Si arriva al 70%, invece, se gli interventi interessano l’involucro dell’edificio con una percentuale pari al 25% della superficie disperdente. Inoltre è confermata l’estensione del bonus condomini anche per la ristrutturazione di determinati elementi (balconi, terrazzi, facciate) e per operazioni di rimozione dell’amianto dai tetti condominiali.

Ecobonus+Sismabonus 2019

Molto vantaggioso, per un condominio che decide di beneficiare delle detrazioni fiscali, è il cosiddetto Bonus unico condomini 2019, il quale consente di sommare le agevolazioni previste per il miglioramento energetico con quelle riguardanti l’adeguamento antisismico (Ecobonus+Sismabonus). In questo modo è possibile avere un vantaggio innanzitutto dal punto di vista pratico, dato che è necessario allestire un solo cantiere per poter svolgere diversi lavori. Ottimizzazione dei tempi e costi, quindi, che corrisponde ad un risparmio economico molto elevato, con una percentuale che oscilla tra l’80%-85%,se si ha una riduzione di rischio di 1-2 classi.

Spesa massima e obblighi

La spesa massima sulla quale si può applicare la detrazione fiscale è comunque di 40.000€ ad appartamento, moltiplicato per il numero di alloggi presenti nel condominio. Inoltre per poter beneficiare del bonus condomini 2019, è obbligatorio inviare la comunicazione con tutti i lavori svolti all’ ENEA, ovvero l’Ente che gestisce i suddetti incentivi fiscali. Generalmente la società incaricata della ristrutturazione non solo è informata sull’iter burocratico da seguire e le novità in materia bonus ma può anche occuparsi di espletare la documentazione necessaria per poter accedere al bonus condomini 2019 senza alcun problema.


© 2016 - 2018 MARTINO CANTIERI SRL. All Rights Reserved