< INDIETRO
  • marzo

    12

    2019
Riqualificazione energetica della casa: perché conviene?

Riqualificazione energetica della casa: perché conviene?

La riqualificazione energetica di una casa riguarda tutti gli interventi finalizzati a migliorare l’efficienza dell’immobile nonché a diminuire l’impatto ambientale. Tra i lavori più consigliati per aumentare l’efficientamento energetico di un immobile si hanno: la realizzazione del cappotto termico, l’utilizzo di energie alternative, sostituzione infissi, ecc. In poche parole si tratta di operazioni che servono a diminuire gli sprechi energetici.

Quali sono i vantaggi della riqualificazione energetica

Premesso che mantenere il comfort abitativo adeguato all’interno delle proprie abitazioni oggi più che mai deve essere perseguito nel pieno rispetto dell’ambiente, i vantaggi di una riqualificazione ai fini energetici sono innanzitutto economici. Infatti aumentando l’efficienza di un immobile diminuisce in modo esponenziale il consumo energetico, di conseguenza le bollette sono decisamente meno salate! Basti pensare che una riqualificazione che mira a rendere l’immobile autosufficiente energeticamente, può arrivare ad abbattere i costi fino all’80%-90%.

Il risparmio energetico vale sia in inverno, quando la dispersione di calore può contribuire all’utilizzo continuo del riscaldamento, sia in estate, quando una casa non isolata fa entrare calore dall’esterno rendendo necessaria l’accensione del climatizzatore quasi interrottamente. Inoltre un buon isolamento fa bene non solo al portafogli ma anche alla salute. Infatti un minore utilizzo dei sistemi di riscaldamento e climatizzazione evita escursioni termiche drastiche tra l’interno e l’esterno. Un altro aspetto da non trascurare è che riqualificare energeticamente la propria casa vuol dire aumentarne anche il valore di mercato.

Costi e detrazioni

La preoccupazione maggiore che molti possono avere nell’affrontare la riqualificazione energetica della casa riguarda ovviamente i costi non sempre contenuti. Sicuramente molto dipende dal tipo di intervento che si vuole realizzare, ma l’investimento è ammortizzato nel giro di pochissimo tempo e il risparmio tangibile già dalla prime bollette. Inoltre è possibile risparmiare sfruttando gli incentivi fiscali messi a disposizione dallo Stato (50%-65% di detrazione sulle spese). E’ raccomandabile, però, sempre informarsi a riguardo e scoprire quali detrazioni fiscali sono disponibili e in che modo si può accedere.


© 2016 - 2018 MARTINO CANTIERI SRL. All Rights Reserved