< INDIETRO
  • giugno

    5

    2019
Creare un secondo bagno in casa: cosa sapere

Creare un secondo bagno in casa: cosa sapere

Tra le richieste sempre più comuni, durante la ristrutturazione di una casa, vi è proprio quella di creare un secondo bagno. Infatti rispetto al passato sono cambiate le esigenze e, con i ritmi di vita sempre più frenetici, la comodità di un secondo bagno è diventata una necessità, per aumentare in generale il comfort della casa e di chi ci vive. Pensare di realizzare un bagno aggiuntivo e passare all’azione non è un passaggio immediato, ma è necessario valutare una serie di fattori, affidandosi a professionisti del settore, per capire se il progetto di un nuovo bagno è fattibile.

Hai lo spazio necessario? Sai quali problematiche tecnico-burocratiche devi risolvere? Bene, solo dopo aver verificato questi aspetti, puoi passare a delineare l’aspetto del secondo bagno in casa.

Lo spazio per un nuovo bagno

Può sembrare un fattore un po’ secondario ma invece da esso dipende la fattibilità o meno del creare un secondo bagno. Al contrario di quanto si possa affrontare nel rifacimento di un bagno, innanzitutto c’è da considerare che per avere un bagno secondario, se non si ha la fortuna di avere locali a se stanti in casa da poter adibire a bagno, bisogna dover togliere spazio ad altri ambienti della casa.

Inoltre è necessario rispettare la normativa di riferimento che prevede spazi minimi affinché un locale soddisfi le esigenze di abitabilità. In particolare bisogna fare riferimento al D.M Sanità del 1975 che contiene le norme igienico-sanitarie da dover seguire.

Ancora, per fare un altro esempio, bisogna prevedere una ventilazione forzata, laddove non vi sono aperture, per garantire un adeguato ricambio d’aria. Oltre al rispetto dei requisiti previsti, si devono espletare le relative pratiche edilizie necessarie per poter iniziare i lavori.

L’impianto idrico-sanitario

Per verificare se realmente si ha spazio in casa da poter adibire a bagno in più, bisogna tener conto anche dell’aspetto relativo alla realizzazione degli impianti: come collegare lo scarico del nuovo wc e portare l’acqua.

Generalmente per risolvere la questione si può creare il secondo bagno:

Adiacente a quello esistente;
Vicino alla cucina.

La progettazione per creare un secondo bagno

Una volta che si sono fatte tutte le verifiche del caso e soprattutto si è accertata la fattibilità nel poter realizzare il secondo bagno, non resta che passare alla parte più divertente: progettare il bagno. Questo vuole dire definire in che modo sia meglio sistemare i vari sanitari, quali modelli sono più adatti per rendere lo spazio funzionale e scegliere i rivestimenti. Anche se creare un secondo bagno può essere vista come un’opera separata, è consigliabile rispettare sempre lo stile della casa, per avere spazi domestici quanto più possibile armonici.


© 2016 - 2018 MARTINO CANTIERI SRL. All Rights Reserved